Loghi PON 2014 2020 fse fesr corto

Divieto di utilizzo dei cellulari a scuola

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

cellulare-divietoA tutti i Docenti dell’Istituto Comprensivo “Morea-Tinelli”
A tutto il Personale ATA
A tutti gli alunni
Alle Famiglie per il tramite dei figli

A causa del verificarsi di infrazioni da parte degli alunni e al fine di evitare ulteriori richiami, perdite di tempo per gli operatori scolastici e per i genitori nonché irrogazione di provvedimenti disciplinari, mi preme ricordare alle SS.LL. che l’uso dei cellulari a scuola è vietato dal D.P.R. nr.249/1998 (Statuto degli studenti e delle studentesse) , dalla Direttiva Ministeriale nr. 30 del 15/3/2007, dall’art. 59 commi 11 e 12 del Regolamento d’ Istituto.

  • L’uso del cellulare e di altri dispositivi elettronici rappresenta un elemento di distrazione sia per chi li usa che per i compagni, oltre che una grave mancanza di rispetto per il docente, configurando, pertanto, un’infrazione disciplinare sanzionabile attraverso provvedimenti orientati non solo a prevenire e scoraggiare tali comportamenti ma anche, secondo una logica educativa propria dell’Istituzione scolastica, a stimolare nello studente la consapevolezza del disvalore dei medesimi. La violazione di tale divieto configura sanzioni previste dal Regolamento d’Istituto, quali annotazioni sul registro di classe, ritiro temporaneo del telefonino e riconsegna dello stesso direttamente alla famiglia degli alunni. Ciò al fine di coinvolgere le famiglie nell’azione educativa che mira al rispetto delle regole, della cultura della legalità e della convivenza civile. Si fa rilevare che eventuali esigenze di comunicazione tra gli alunni e le famiglie, dettate da ragioni di particolari urgenze e/o gravità, sono sempre soddisfatte e garantite mediante gli uffici di presidenza e di segreteria.

Da tutto ciò ne consegue che, durante lo svolgimento delle attività didattiche, non è necessario avere con sé il cellulare.

  • Tra i doveri dello studente vi è, poi, il divieto assoluto di “ scattare foto o realizzare filmati all’ interno dell’aula e della scuola e di diffonderli in rete” (Facebook, WhatsApp, e altro): si precisa che tali comportamenti , se scoperti, comporteranno da parte dei Consigli di Classe l’applicazione delle sanzioni contemplate nel Regolamento d’Istituto che prevede finanche la sospensione dalle lezioni degli alunni a partire da 1 (un) giorno, la riduzione del voto di valutazione del comportamento, oltre che la conseguente ed accertata rimozione dei filmati dai siti dove sono stati pubblicati. Resta, inoltre, la possibilità che la scuola o la singola persona danneggiata con la pubblicazione della propria immagine sulla rete decida di sporgere denuncia nei confronti degli autori.

Si richiama l’attenzione dei Docenti e del personale ATA sul dovere di vigilanza sussistente in tutti gli spazi scolastici e che esige la tempestiva segnalazione al Dirigente scolastico o ai suoi Collaboratori di eventuali infrazioni o comportamenti degli alunni che turbano il regolare andamento della scuola, soprattutto in presenza di episodi di illegalità.

Si ribadisce (vedi NS nota n. 4865 F.P. del 23 settembre 2013) che il divieto di utilizzare i telefoni cellulari durante lo svolgimento delle attività di insegnamento opera anche nei confronti del personale docente (Cir. N. 362 del 25.8.1998), in considerazione dei doveri derivanti dal CCNL vigente e dalla necessità di assicurare, all’interno della comunità scolastica, le migliori condizioni per lo svolgimento sereno ed efficace delle attività didattiche, unitamente all’esigenza educativa di offrire ai discenti un modello di riferimento esemplare da parte degli adulti.

Sono esonerati dal divieto dell’uso del cellulare soltanto i docenti collaboratori e i docenti responsabili di plesso che, per motivi logistici ed organizzativi, dovranno essere comunque raggiungibili in qualsiasi momento.  

Si confida in tutti nell’adempimento di tale ordine di servizio.

Infine, la presente circolare si rivolge all’attenzione dei genitori, affinché il ruolo della scuola possa essere veramente quello di una comunità educante in cui ragazzi e adulti, docenti e genitori, vengano coinvolti in un’alleanza educativa che contribuisca ad individuare non solo contenuti e competenze da acquisire ma anche obiettivi e valori da trasmettere per costruire insieme identità, appartenenza e senso di responsabilità.

I Sigg.ri Docenti sono invitati a dare attenta lettura della presente nota, a dettarne l’oggetto alle famiglie tramite il libretto personale e a discuterla con gli studenti.

Il Dirigente Scolastico
prof. Stefano Totaro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: